Archivi categoria: Video

Formula1 2012, si parte!

Al via in Australia la stagione dei record, con 20 gp (mai così tanti) e sei campioni del mondo.
Chi riuscirà a fermare il dominio di Vettel e Red Bull?

Il giro del mondo in otto mesi e 20 tappe. Sarà questo il percorso del 63° Campionato mondiale di Formula1: si parte dall’Australia, si parte delle certezze della Red Bull, dominatrice delle ultime due stagioni. Il numero 1 stampato sul musetto del toro di Vettel, recordman assoluto di precocità (pole, vittoria, mondiale, bis). Con lui saranno in pista altri cinque campioni del mondo, per un totale di 14 titoli iridati.
L’uomo in più rispetto alla stagione scorsa è Kimi Raikkonen, l’ultimo campione del mondo in casa Ferrari (2007), tornato nel circus dopo due anni trascorsi per lo più a non lasciare il segno nel Mondiale di rally. Il finlandese guiderà una Lotus, team erede della Renault.

IMMOBILISMO I quattro top team non cambiano. Ogni pilota resta al suo posto, in molti a giocarsi una bella fetta di futuro: a fine anno scadrà il contratto dell’arrendevole Massa, del pimpante Hamilton, dello scudiero Webber e del re Schumacher. Aspettando la rivoluzione…
Dietro cambia tutto la Toro Rosso: escono Alguersuari e Buemi (che resta in orbita Red Bull come 3° pilota), si accomodano nell’abitacolo l’australiano Ricciardo (seconda parte di stagione in Hrt l’anno scorso) e l’esordiente transalpino Vergne. La Force India sostituisce Sutil con Hulkenberg; brividi per il binomio Senna-Williams e velo di tristezza per l’assenza di un pilota italiano (43 anni dopo!). Saluta Barrichello – 19 anni di onorato servizio – si rivedono Grosjean (Lotus) e Petrov (Caterham), mentre la Marussia, erede della Virgin, affianca a Glock l’esordiente Pic (altro francese).

REGOLAMENTI Dopo le rivoluzioni degli anni passati (kers, punteggi, gomme, ala mobile…) cambia poco, almeno sul piano sportivo: in caso di safety-car i doppiati potranno sdoppiarsi e riaccodarsi al gruppo, così da garantire ripartenze senza intralci. Introdotto un tempo limite per le gare sospese (4 ore), test possibili anche durante la stagione ma solo per tre giorni. Infine sarà possibile utilizzare tutti i pneumatici a disposizione già dal venerdì (lo scorso anno nel primo giorno di prove si potevano usare solo 3 set di gomme).

PRE-STAGIONE Fare le carte al Mondiale guardando i tempi dei test è esercizio insidioso. Troppe le incognite, troppe le possibilità di bluffare. Chi lo fa per mestiere – i bookmakers – dice Red Bull (quota a 1,90, cioè 90 centesimi vinti per ogni euro scommesso) davanti a McLaren (3,00), Ferrari (7,50) e Mercedes (12). Ancor più netto il divario fra i piloti: Vettel paga 1,90 mentre Hamilton e Alonso addirittura 6!

ORARI GP AUSTRALIA Si parte da Melbourne, qui lo scorso anno (sempre gara inaugurale) vinse Vettel, sua anche la pole con gran vantaggio su Hamilton (+0,778).
Prove libere da venerdì notte, qualifiche sabato alle 7 (diretta Rai2) e gara domenica allo stesso orario (Rai1).

                                 TEAM, PILOTI, NUMERI

Red Bull 1. Vettel 2. Webber
McLaren 3. Button 4. Hamilton
Ferrari 5. Alonso 6. Massa
Mercedes GP 7. Schumacher 8. Rosberg
Lotus 9. Raikkonen 10. Grosjean
Force India 11. Di Resta 12. Hulkenberg
Sauber 14. Kobayashi 15. Perez
Toro Rosso 16. Ricciardo 17. Vergne
Williams 18. Maldonado 19. Senna
Caterham 20. Kovalainen 21. Petrov
Hispania 22. De la Rosa 23. Karthikeyan
Marussia 24. Glock 25. Pic

Il sito ufficiale Formula1.com

Il calendario della stagione 2012 da Formula1.com

Riccardo Marchese

Annunci

Shanghai 2011 – Da Silva, una gambata da squalifica

Il brasiliano Felipe Da Silva, vincitore della gara dei 50 rana, avrebbe dovuto essere squalificato per una gambata a delfino all’arrivo. La Fina non ha mai accettato immagini tv per squalifiche ad ordine d’arrivo ufficializzato.

[blip.tv http://blip.tv/play/hKkHgsrNVAI width=”577″ height=”375″]

 

La segnalazione del sito Swimming World Magazine

La segnalazione del blog italiano Olimpiadi.blogosfere

Shanghai 2011 – L’oro di Federica Pellegrini nei 200 sl

Il video della splendida rimonta di Federica Pellegrini nella gara dei 200 stile libero ai Mondiali di nuoto di Shanghai.

Omega Timing: risultati e tempi ufficiali

I Mondiali di nuoto 2011 su Wikipedia

REWIND – Cinque anni fa a Torino…

26 febbraio 2006, ultimo giorno dell’Olimpiade invernale di Torino: Giorgio Di Centa conquista il quinto oro tricolore nella massacrante 50 km a tecnica libera di sci di fondo. Riviviamo i momenti finali di quella esaltante gara.

Il video con il commento RaiSport (Franco Bragagna, Stefania Belmondo)

Il video dei cinque ori azzurri

L’Olimpiade invernale Torino2006 su Wikipedia

Si ritira Igor Cassina

“Mi sento pienamente soddisfatto e appagato da tutto quello che ho avuto nel corso della mia carriera”. Così il ginnasta 33enne, oro olimpico alla sbarra ad Atene nel 2004, annuncia il suo ritiro.
Vi riproponiamo l’esercizio che gli valse il titolo olimpico:

L’annuncio sul suo sito ufficiale

Budapest 2010 – Diciassette medaglie! Ma il nuoto soffre

Grazie al fondo e ai tuffi l’Italia resta nelle zone nobili del medagliere chiudendo quinta con 6 ori, 5 argenti e 6 bronzi. Ma fra le corsie si torna indietro di dieci anni. Nel video l’oro di Fabio Scozzoli sui 50 rana:

Ecco il riepilogo delle medaglie italiane alla 30.a edizione dei Campionati Europei di Nuoto:

6 ORI

FONDO Luca Ferretti 5 km U
FONDO Valerio Cleri 25 km U
NUOTO Federica Pellegrini 200 sl D
NUOTO Fabio Scozzoli 50 rana U
TUFFI   Tania Cagnotto trampolino 1 m D
TUFFI   Tania Cagnotto/Francesca Dallapè trampolino sincro 3 m D

– 5 ARGENTI

FONDO Simone Ercoli 5 km U
FONDO Valerio Cleri 10 km U
FONDO Giorgia Consiglio 10 km D
FONDO Simone Ercoli, Simone Ruffini, Rachele Bruni 5 Km a squadre
TUFFI   Noemi Batki piattaforma 10 m D

– 6 BRONZI

FONDO Simone Ruffini 5 km U
FONDO Martina Grimaldi 25 km D
NUOTO Samuel Pizzetti 800 sl U
NUOTO Samuel Pizzetti 1500 sl U
NUOTO Federica Pellegrini 800 sl
NUOTO Fabio Scozzoli 100 rana U


Il sito ufficiale di Budapest 2010

Omega Timing: risultati e tempi ufficiali

Lo speciale Europei del sito Fin – Federazione Italiana Nuoto

Gli Europei di nuoto 2010 su Wikipedia

Riccardo Marchese

Barcellona 2010 – 4×100 argento ma manca l’oro

L’Italia chiude gli Europei di Atletica con 4 argenti e 2 bronzi. L’ultima medaglia arriva dalla staffetta 4×100 maschile, seconda dietro la Francia con il nuovo record italiano. Dopo 52 anni manca però l’oro europeo.

Il sito ufficiale di Barcellona 2010

Barcellona 2010 – Il 79.12 di Nicola Vizzoni

L’incredibile ultimo lancio di Nicola Vizzoni che lo ha portato dai piedi del podio all’argento europeo.

Il sito ufficiale di Barcellona 2010

 

Barcellona 2010 – Lo spot degli Europei d’atletica

Stasera cerimonia d’apertura con Antonietta Di Martino portabandiera (diretta dalle 21:45 su RaiSport1). Domani alle 8:05 parte la 20 Km di marcia con Alex Schwazer possibile protagonista. 


Il sito ufficiale di Barcellona 2010

Verso gli Europei d’atletica… Howe oro a Goteborg2006

Al via dal 27 luglio a Barcellona la ventesima edizione degli Europei d’atletica. Quattro anni fa gli azzurri chiusero con due ori (Howe nel salto in lungo e Baldini nella maratona) e un bronzo (Rigaudo nella 20 Km di marcia).

Il sito ufficiale di Barcellona 2010