Archivi categoria: Eindhoven 2008

L’Italia è sempre l’Italia

Pioggia di medaglie azzurre agli Europei di Nuoto di Eindhoven: cinque titoli e ben 21 podi.
SuperPellegrini vince i 400 sl stabilendo il nuovo primato del Mondo.

La felicità di Federica Pellegrini all'arrivo dei 400 stile libero: oltre all'oro europeo, è arrivato anche un fantastico record del mondo. Afp

Sarà un’edizione da ricordare quella degli Europei di Nuoto appena conclusasi ad Eindhoven, in Olanda. Non solo per i risultati degli azzurri (cinque titoli continentali e 21 medaglie totali), quanto per la crescita generale del nuoto europeo.
Un nome su tutti: Alain Bernard. Il nuotatore francese ha rifatto la storia della velocità stabilendo i nuovi primati del Mondo sui 50 e sui 100 stile libero: 21″50 nella gara più rapida (tempo nuotato in semifinale), e 47″50 sulla doppia distanza. Nulla ha potuto contro di lui il nostro Filippo Magnini, terzo nella gara dei 100 sl che non perdeva dal 2003.
Fa paura anche l’Olanda femminile dello stile libero: record mondiale sia per la Veldhuis sui 50 (24″09) sia per la staffetta veloce (3’33”62). Sulle distanze più lunghe, domina, anzi avrebbe dominato, l’Italia della Pellegrini e della Filippi. Federica si vede scippare infatti il sicuro oro nei 200 per una  squalifica (partenza irregolare inventata dal giudice). Si rifà però con gli interessi nei 400: oro e record mondiale (4’01”53) tolto alla francese Manaudou.
Gli 800 sono invece di Alessia Filippi che bissa l’oro dei 400 misti e avvia il suo percorso per l’Olimpiade con le idee più chiare. Saranno queste le due gare su cui puntare.

SINCRO Ovvero tutto è iniziato così. Le prime medaglie per l’Italia arrivano dal sincronizzato, sono ben quattro, tre argenti e un bronzo. Sul terzo gradino del podio sale Beatrice Adelizzi nel solo, le piazze d’onore arrivano dal concorso a squadra, dal combinato e dal duo (ancora Adelizzi con Giulia Lapi).
En plein spagnolo: quattro ori in quattro gare.

TUFFI Non vengono meno al loro compito i tuffatori, che migliorano qualitativamente il bottino ottenuto due anni fa a Budapest. Allora furono quattro bronzi, questa volta un oro e tre bronzi.
A far risuonare l’inno italiano ci pensa Tania Cagnotto, prima nella gara dalla piattaforma. La bolzanina va sul podio anche nel sincro, sempre dai 10 metri, insieme a Noemi Batki.
Conferma il terzo posto in Europa Cristopher Sacchin dal metro, stesso piazzamento per Francesco Dell’Uomo nella piattaforma.

NUOTO E MEDAGLIERI La vittoria, si sa, è femmina. Difatti dei cinque titoli europei conquistati dall’Italia solo uno arriva dai maschi. E’ la staffetta 4×200 sl, oro grazie a Brembilla, Rosolino, Cassio e Magnini.
Il bilancio finale in piscina è buono: 4 ori, 4 argenti, 5 bronzi per un totale di 13 podi.
Nel medagliere del solo nuoto l’Italia si ferma così al terzo posto dietro la Russia e la Francia. Nel complessivo invece si sale al secondo posto: 5 ori, 7 argenti, 9 bronzi. Davanti a tutti sempre la Russia con 12 titoli continentali e 25 podi.

Per consultare tutti i risultati, i tempi, il medagliere…clicca qui.

Riccardo Marchese

Annunci