Archivio mensile:maggio 2013

Il punto sulla A – 37^ Giornata

Siena e Palermo raggiungono il Pescara in Serie B: questo è il verdetto del penultimo turno di campionato. Il pari nel posticipo fra Milan e Roma tiene aperta la sfida al terzo posto fra rossoneri e Fiorentina. Per l’Europa League restano in corsa Lazio ed Udinese.

pal

Alle spalle di Juventus e Napoli, che possono festeggiare davanti ai propri tifosi i risultati raggiunti nella stagione (i bianconeri impattano 1-1 col Cagliari, i partenopei superano il Siena e migliorano il loro record di punti in A), rallenta il Milan, fermato sullo 0-0 dalla Roma. Un pari che mantiene accesa la lotta ai preliminari di Champions in virtù della vittoria della Fiorentina sul Palermo. Decide Luca Toni, ex rosanero che condanna i siciliani alla B: proprio lui, grande protagonista con i suoi 21 gol della prima stagione in A dopo la promozione (era il 2004/2005). Nell’ultima giornata il Milan andrà in casa del retrocesso Siena a cercare la vittoria che vale la Champions, mentre la Fiorentina proverà ad inseguire il suo sogno ospite del fanalino di coda Pescara.

Sarà duello nell’ultima giornata anche fra Udinese e Lazio per la quinta piazza. I friulani ottengono la storica settima vittoria consecutiva in casa contro l’Atalanta, con doppietta – neppure a dirlo – di Totò Di Natale (7 gol nelle ultime 4 partite interne), uscito poi per infortunio. I biancocelesti restano a -2 dalla squadra di Guidolin battendo all’Olimpico la Sampdoria. Nel turno finale la Lazio andrà a far visita al Cagliari, mentre l’Udinese affronterà l’Inter a San Siro. I nerazzurri di Stramaccioni tornano a segnare punti dopo 3 sconfitte consecutive. A Genova, contro i rossoblu, finisce senza reti, un punticino che alla fine non sarà indispensabile per nessuno. L’Inter scivola così al nono posto, scavalcata dal Catania che supera di misura il Pescara (per gli etnei è sempre più record di punti).

Serviva un punto per la salvezza matematica (a meno di risultato con scarti da doppia cifra) e quello porta via da Verona il Torino. Thereau e Cerci fanno tutto nei primi minuti del match, ma anche le notizie che arrivano da Firenze rassicurano i granata. Infine in un tranquillo derby emiliano il Bologna espugna Parma 0-2 e torna al successo dopo due mesi ed 8 turni. Decidono Taider e la prima rete stagionale di bomber Moscardelli.

La Top 11 della giornata                                                                        Classifica Serie A 37^

JUVENTUS 87
NAPOLI 78
MILAN 69
FIORENTINA 67
UDINESE 63
LAZIO 61
ROMA 59
CATANIA 55
INTER 54
PARMA 46
CAGLIARI 44
CHIEVO 44
BOLOGNA 43
ATALANTA (-2) 39
SAMPDORIA (-1) 39
TORINO (-1) 38
GENOA 37
PALERMO 32
SIENA (-6) 30
PESCARA 22
Annunci

Il punto sulla A – 36^ Giornata

La Juve suona la nona, il Napoli espugna Bologna e si assicura la qualificazione alla fase a gironi della prossima Champions League. Nella lotta al terzo posto successi per Milan e Fiorentina. Sesta vittoria consecutiva per l’Udinese che sale al quinto posto, superando la Roma (beffata all’Olimpico dal Chievo). In zona retrocessione crollano Siena e Palermo.

hasmik

Neppure i ravvicinati festeggiamenti per il meritato titolo fermano la Juventus di Antonio Conte. A Bergamo, contro un’Atalanta in cerca di punti salvezza (che alla fine non serviranno) i bianconeri passano con l’ottavo gol in campionato di Alessandro Matri. Si tratta della nona vittoria consecutiva per la Juve, la quinta di fila senza subire reti. Ma la copertina di questa terzultima giornata di Serie A va ai secondi. Con un secco 3-0 rifilato al Bologna, allo Stadio Dall’Ara, il Napoli di Walter Mazzarri conquista con due turni d’anticipo il titolo virtuale di vicecampione d’Italia. Il club partenopeo, che si garantisce la fase a gironi della prossima Champions League e i relativi introiti, non chiudeva così in alto una stagione dal 1990, quando arrivò il secondo scudetto. Dunque, per il Napoli si tratta del miglior piazzamento da più di 20 anni, ma non solo: c’è il record di punti (ora 75) nei campionati a 20 squadre e il sorpasso a Juventus e Roma nel totale dei gol segnati. L’oscar per il migliore attacco è dunque ancora da assegnare.

Vittorie esterne per Milan e Fiorentina, ancora in lotta per la terza piazza, anche se i quattro punti di vantaggio dei rossoneri – a due turni dal termine – sanno di garanzia. Soffrono di più i viola, che vincono di misura il derby toscano e spingono giù verso l’inferno della B il Siena. Per i bianconeri è il quarto k.o. di fila: spariti sul più bello. Successo mai in discussione, invece, per il Milan; i rossoneri rifilano un poker al demotivato Pescara, che rischia di chiudere il girone di ritorno senza un solo successo (finora ha conquistato 2 punti in 17 giornate).

Nella corsa all’ultimo posto europeo attribuito dal campionato sembra non avere rivali l’Udinese di Guidolin, che a Palermo ottiene la sua sesta vittoria consecutiva. Una sconfitta che ha, al contrario, il sapore della condanna per i siciliani (vicini alla B dopo 9 anni di massima serie): la salvezza è ora distante 4 punti, ma Genoa e Torino (che all’Olimpico si sono spartite la posta in palio) avranno la possibilità di chiudere i conti nel prossimo turno contro avversarie sazie e spente, rispettivamente Inter e Chievo.

Due punti dietro l’Udinese, appaiate, sostano le due formazioni romane. Stavolta sono i biancocelesti a riprendere i giallorossi: i primi battono quel poco che resta dell’Inter a San Siro (Stramaccioni è al quinto k.o. nelle ultime 6 partite), mentre la Roma cade in casa, a pochi minuti dalla fine, contro il Chievo (pienamente salvato dal subentrato Corini). Insomma gli umori della capitale dipenderanno quasi esclusivamente dalla finale di Coppa.

Seconda vittoria consecutiva per il Parma: i ducali superano il Cagliari sul neutro di Trieste con il gol di Rosi e si mettono nella parte sinistra della classifica. Infine pareggio a Marassi fra la Sampdoria e il Catania. Per la formazione di Delio Rossi arriva la salvezza matematica, mentre gli etnei migliorano di un altro punticino il proprio record di punti in Serie A.

La Top 11 della giornata                                                                        Classifica Serie A 36^

JUVENTUS 86
NAPOLI 75
MILAN 68
FIORENTINA 64
UDINESE 60
ROMA 58
LAZIO 58
INTER 53
CATANIA 52
PARMA 46
CAGLIARI 43
CHIEVO 43
BOLOGNA 40
ATALANTA (-2) 39
SAMPDORIA (-1) 39
TORINO (-1) 37
GENOA 36
PALERMO 32
SIENA (-6) 30
PESCARA 22