Il punto sulla A – 33^ Giornata

La Juventus batte di misura il Milan nel posticipo ed è sempre più vicina alla conquista del titolo. Il Napoli, grazie ad un fulmine di Insigne al 94′, blinda il secondo posto (ora è a +7 sui rossoneri). Vince la Fiorentina, bene anche l’Inter, mentre la Roma si ferma col Pescara. Colpaccio del Chievo a Siena.

Il calcio di rigore trasformato perfettamente da Vidal nel secondo tempo di Juventus-Milan segna il punto di non ritorno della stagione, in ottica assegnazione titolo. I bianconeri conservano, a cinque turni dalla fine, il vantaggio di 11 lunghezze sul Napoli, un’enormità che potrebbe far scattare la festa scudetto già domenica prossima (basterebbe una Juventus imbattuta nel derby e i partenopei sconfitti a Pescara).

Segnata sembra anche la lotta al secondo posto: gli uomini di Mazzarri (al quinto risultato utile consecutivo) superano all’ultimo minuto il Cagliari e si ritrovano a poter amministrare un vantaggio di 7 punti sul Milan. Per i rossoneri il mese di aprile si è rivelato davvero crudele. Dopo tanta rincorsa è arrivato all’improvviso il fiatone: pari a Firenze, pari nello scontro diretto con il Napoli e sconfitta (dopo una serie di 14 risultati utili di fila) contro la Juventus. Ora l’obiettivo è respingere l’assalto viola, conservando quella terza piazza che garantisce i preliminari di Champions.
La squadra di Montella ora è distante solo un punto dal Milan. Un avvicinamento sudato e strappato con le unghie ad un indomito Torino. Avanti 3-0 la Fiorentina si fa riprendere dai granata, ma ha la forza per riacciuffare nel finale un successo fondamentale. Un 4-3 che tiene vivo il sogno Champions, pensiero onirico a cui non rinuncia neppure l’Inter. Tra mille difficoltà di formazione i nerazzurri battono il Parma e si portano a 6 punti dalla terza piazza. Spreca, invece, clamorosamente l’occasione di rifarsi sotto la Roma, bloccata all’Olimpico dall’ormai rassegnato Pescara.

Difficile anche solo sognare in casa Lazio: il k.o. di Udine è l’ottavo nel girone di ritorno, un percorso disastroso che vede i biancocelesti alle soglie della zona retrocessione (in totale sono solo 12 i punti raccolti dal giro di boa in poi). Netta invece l’inversione di rotta dei friulani di Guidolin, che con tre vittorie consecutive agganciano (oltre alla stessa Lazio) le posizioni a ridosso dell’Europa. Finale in crescendo.

Oltre a quello della Roma in casa con il Pescara, si registrano in questo turno altri tre pareggi (il segno X sembra tornare di moda in questo finale di campionato). Indolore quello del Dall’Ara fra il Bologna e la Samp, sofferto quello del Genoa contro l’Atalanta, insperato quello del Palermo nel derby con il Catania, arrivato all’ultimo respiro con il solito Ilicic (quarta partita consecutiva a segno per il centrocampista rosanero). Il colpo della giornata lo mette a segno il Chievo: espugna Siena e si porta a +10 sulla salvezza. Per mister Corini la missione è ormai compiuta.

La Top 11 della giornata                                                                        Classifica Serie A 33^

JUVENTUS 77
NAPOLI 66
MILAN 59
FIORENTINA 58
INTER 53
ROMA 52
LAZIO 51
UDINESE 51
CATANIA 48
CAGLIARI 42
PARMA 39
BOLOGNA 39
CHIEVO 39
ATALANTA (-2) 38
SAMPDORIA (-1) 38
TORINO (-1) 36
SIENA (-6) 30
GENOA 29
PALERMO 29
PESCARA 22
Annunci

Pubblicato il 23 aprile 2013, in 2013, Calcio con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: