Il punto sulla A – 30^ Giornata

La Juventus non perde un colpo ed espugna San Siro, Napoli e Milan rispondono ed allungano il vantaggio sulle rivali Champions. In coda finisce in parità lo scontro salvezza Genoa-Siena. Vittorie pesanti per Parma e Cagliari. Dopo 5 risultati utili la Roma cade a Palermo.

fab

Il turno pasquale di Serie A fa segnare una crescita dello spread fra le prime e il gruppo: vincono Juventus, Napoli e Milan, mettendo forse al sicuro i pass per la prossima Champions League. L’impresa della giornata è della capolista Juventus, che passa anche a San Siro – contro una buona Inter – e conferma il suo momento di grande forma (13 punti conquistati sui 15 disponibili nell’ultimo mese e mezzo). La replica del Milan arriva nel tardo pomeriggio a Verona e sono 3 punti che valgono il sorpasso temporaneo ai danni del Napoli in seconda piazza.

I partenopei, infatti, parlano per ultimi. A Torino nel posticipo notturno va in scena uno dei match più spettacolari di tutta la stagione. Napoli avanti, granata arcigni a recuperare due volte e addirittura a passare in vantaggio per 3-2 a metà ripresa. Il cuore della squadra di Mazzarri  vieni fuori a questo punto: Dzemaili diventa eroe assoluto della serata realizzando la tripletta che vale il pari, poi per la definitiva resurrezione non può che toccare a Cavani. Doppietta e secondo posto confermato (mentre per il Matador siamo a quota 22 reti in campionato).

Alle spalle del trio di testa mollano come detto l’Inter (che mercoledì alle 18:30 recupererà la sfida con la Samp non giocata per maltempo), ma anche Fiorentina e Roma. Vince solo la Lazio in rimonta contro un Catania perennemente distratto nei secondi tempi. I viola di Montella, invece, escono sconfitti dalla trasferta di Cagliari e fermano a tre il loro bottino di vittorie consecutive. Altra serie positiva interrotta è quella della Roma, k.o. a Palermo dopo 5 prove con punti. Al contrario, in Sicilia, i rosanero tornano ad esultare dopo 4 mesi, dopo cioè 15 gare senza un successo pieno. La speranza è di nuovo viva. Anche perché nel delicatissimo scontro diretto fra Genoa e Siena viene fuori un pareggio, che fa pensare ad un acceso finale a tre per evitare due posti all’inferno.

Uno infatti sembra già assegnato al Pescara. Gli abruzzesi perdono pesantemente anche a Parma e continuano il loro crollo verticale fatto di 6 sconfitte consecutive e di un solo punto ottenuto nelle 11 partite del girone di ritorno.

Infine pareggi senza reti fra Udinese e Bologna (con Di Natale che si fa parare da Curci un calcio di rigore), e fra Atalanta e Sampdoria. Un punto a testa per muovere la classifica: con un vantaggio importante sulla terzultima, per chi punta alla salvezza, è una domenica col sorriso.                           

 La Top 11 della giornata                                                                        Classifica Serie A 30^

JUVENTUS 68
NAPOLI 59
MILAN 57
FIORENTINA 51
LAZIO 50
INTER 50
ROMA 47
CATANIA 45
UDINESE 42
PARMA 38
CAGLIARI 38
SAMPDORIA (-1) 36
BOLOGNA 36
CHIEVO 35
TORINO (-1) 35
ATALANTA (-2) 34
GENOA 27
SIENA (-6) 26
PALERMO 24
PESCARA 21

Pubblicato il 2 aprile 2013 su 2013, Calcio. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: