Londra 2012 – Avanti solo Dotto, l’Italnuoto si spacca

Continuano le difficoltà della squadra azzurra di nuoto. Dalle batterie del mattino si salva solo Luca Dotto nei 50 stile libero, eliminati Marco Orsi (che si sfoga e attacca Magnini), Matteo Rivolta e Alessia Filippi.

Sesta giornata di gare per il nuoto all’Aquatics Centre di Londra, si parte con le batterie dei 50 stile libero e l’Italia trova in questa gara l’unico pass per le semifinali: Luca Dotto si qualifica per la serata con il tempo di 22″12, undicesimo crono complessivo. Eliminato invece Marco Orsi: con 22″36 è diciannovesimo a 9 centesimi dal passaggio del turno (al 16° posto si piazza l’australiano Eamon Sullivan con 22″27). Il velocista bolognese sbotta nell’intervista post-gara e non le manda a dire al capitano Filippo Magnini, in riferimento alle accuse che il bicampione mondiale dei 100 aveva rivolto allo staff tecnico: “ha sbagliato, non doveva fare cosi: e’ un campione e il capitano, serviva tranquillità. La verità è che c’è chi pensa solo ai cavoli propri. Il clima è irrespirabile, così ci rimettiamo tutti“. Ennesimo segnale di un gruppo che senza risultati ha perso tranquilittà e sicurezze.
Fuori nei 50 anche il francese Amaury Levaux e lo svedese Stefan Nystrand, mentre a guidare il gruppo troviamo l’atleta di Trinidad e Tobago George Bovell (21″77) e i due brasiliani Cesar Cielo (21″80) e Bruno Fratus (21″82).

Va vicino al proprio al personale Matteo Rivolta nei 100 farfalla, ma non basta per proseguire il sogno olimpico. L’azzurro, medaglia di bronzo agli Europei di Debrecen nella gara individuale e oro nella staffetta mista, è sesto nella propria batteria in 52″50. Un tempo che lo colloca oltre la ventesima posizione nel riepilogo generale. Il migliore è il sudafricano Le Clos, già oro qui nei 200, che chiude in 51″54 precedendo Michael Phelps (51″72).

Nulla da fare, infine, per Alessia Filippi, impegnata nel suo primo amore da nuotatrice, i 200 dorso. Accreditata del 2’09″37 nuotato agli Assoluti di Riccione, la medaglia d’argento a Pechino 2008 negli 800 stile libero si peggiora di oltre tre secondi fermando il cronometro sul 2’12″40. Ventitreesima, la sua Olimpiade è già finita.

Il sito ufficiale dell’Olimpiade Londra 2012

Riccardo Marchese
(per Vavel Italia)

Pubblicato il 2 agosto 2012, in 2012, Nuoto, Olimpiadi con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. Io un po’ nella Filippi ci speravo, invece… pur considerando gli infortuni, mi chiedo come si possa essere lasciato che si perdesse così… alcuni dicono che molto dipende dallo strapotere della Aniene e di Malagò (prossimo candidato alla Presidenza del CONI), che avrebbe ‘imposto’ alla Nazionale i suoi atleti… mah…

  1. Pingback: Londra 2012 – Avanti solo Dotto, l’Italnuoto si spacca | Hotels-Riccione.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: