Europei Nuoto vasca corta Stettino 2011 – Day 3

Fabio Scozzoli vince i 50 rana e salva la giornata azzurra. Luca Dotto è d’argento nei 100 sl, sorpreso dal russo Fesikov. Solo quarto posto per Federica Pellegrini nei 400 sl.

C’era grande attesa per questa terza giornata degli Europei di nuoto in vasca corta a Stettino, in Polonia. L’Italia calava in un solo pomeriggio tutti e tre i suoi assi: Fabio Scozzoli, Luca Dotto e Federica Pellegrini. Il bilancio finale dice di un oro, un argento e un preoccupante quarto posto.

PODI E QUINTE La nota più lieta della giornata viene dalla rana: Fabio Scozzoli domina semifinale (27″39) e finale (27″25) della gara più breve. Due vasche in cui l’atleta romagnolo mette tutta la sua rabbia per la sconfitta nei 100, due vasche che bastano per far risuonare (è la seconda volta) l’inno italiano in Polonia.
L’intento musicale ero lo stesso per Luca Dotto nei 100 stile. Il solito crescendo fino alla finale: 47″13 in batteria, 46″95 in semifinale, 46″89 nella gara che vale le medaglie, lì dove è sbucato da una corsia esterna il russo Fesikov (46″56), uno che in semifinale aveva scherzato col fuoco (8° tempo d’ingresso). Quinto l’altro azzurro Andrea Rolla (47″62). E’ questo il piazzamento che segna il giorno delle ragazze: quinta Laura Letrari nei 100 misti (1’00″23), quinta Arianna Barbieri nei 50 dorso (27″09), quinta la staffetta mista in chiusura di programma (1’49″00).

SERVE FEDE Non chiude quinta ma una posizione più su Federica Pellegrini nei 400 stile libero. Niente allarmismo, all’Olimpiade mancano ancora sette mesi, ma l’impressione lasciata dalla numero 1 del nuoto tricolore è che ora non ci sia più tempo da perdere. La vicenda allenatore, più della troppo chiacchierata storia d’amore con Magnini, rischiano di distrarre l’atleta. Il crono non è proprio da buttare: 4’00″46, poco meno di un secondo in più di quanto nuotato un anno fa a Dubai per ottenere il bronzo mondiale. Da qui bisogna ripartire, magari con un bagno d’umiltà, perché le avversarie crescono – oro alla spagnola Belmonte Garcia (3’56″39) e terzo titolo conquistato qui a Stettino – e perché sarebbe un vero peccato, arrivare a fine carriera, e scoprire di aver vinto molto meno di quanto il tuo immenso talento ti avrebbe permesso.

Riccardo Marchese

Tempi e risultati ufficiali (Omega Timing)

Medagliere, risultati, tempi… (Wikipedia)

Pubblicato il 10 dicembre 2011, in 2011, Nuoto con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: