L’Inter sul tetto del mondo, però…

Travolti in finale (3-0) i non irresistibili africani del Mazembe. Gol di Pandev, Eto'o e Biabiany. Ma ancora una volta è un trionfo coi suoi però…

Prima di scherzare un po', onore all'Inter che chiude il suo 2010 con il quinto trofeo. Il Mondiale per club torna ad esser vinto da una squadra italiana dopo 3 anni, per i nerazzurri è un ritorno più lungo: era il 1965 quando l'Inter di Facchetti, Mazzola e Suarez sconfisse in doppia finale l'Independiente, aggiudicandosi la seconda Coppa Intercontinentale in due stagioni consecutive. Dopo 45 anni di quel torneo è cambiato tutto, formula e nome, forse in peggio.

Una vittoria quella nerazzurra non immune (come molte altre dell'ultimo periodo) da possibili e più o meno divertenti sfottò. Insomma l'Inter continua ad esser al centro delle ironie sportive nonostante i successi, anche se alcune battute – quelle più "pesanti" – vanno forzatamente in soffitta: dalla tv in bianconero dell'ultima Coppa Campioni, al tifoso interista che dopo aver vinto scudetto e Champions spegne la playstation.
Resta quel velo di sofferenza psicologica – del tutto lieve rispetto al passato – dato dai dettagli e dai però. Vediamoli un po' stagione per stagione:

2005/2006 Dopo 16 anni nell'albo d'oro dei campioni d'Italia torna il nome dell'Inter. Però è uno scudetto vinto a tavolino. Però la Juve chiude con 15 punti di vantaggio e il Milan con 12. (Però loro parlavano con gli arbitri, ribatterebbe un'interista!)

2006/2007 L'Inter vince lo scudetto sul campo dopo 17 anni. È un dominio però la Juve è in B e il Milan parte penalizzato. Però il Milan poi vince la Champions (e Ambrosini festeggia con un discutibile striscione).
 
2007/2008 L'Inter vince il titolo. Però il giorno che doveva essere della festa scudetto in casa è rovinato dal Siena, 2-2 a San Siro. Però Materazzi nella stessa partita sbaglia un rigore che non doveva neppure tirare.

2008/2009 Arriva Mourinho e con lui il quarto scudetto consecutivo. In estate arrivano però anche Quaresma, Mancini e Muntari.

2009/2010 La stagione del triplete: campionato, Coppa Italia e Champions targate Mou. Però, subito dopo la finale di Madrid, Mourinho annuncia l'addio.

2010/2011 Dalla Spagna torna in Italia Zlatan Ibrahimovic, però va al Milan. Proprio lui segnerà il gol decisivo nel derby del girone d'andata.
Poi l'Inter vince il Mondiale per club. Però gioca in finale contro il Mazembe, modesta squadra congolese. Però Benitez a fine gara se la prende con la società per non aver mantenuto le promesse dei tre rinforzi. Però Mancini nel 2007 – quando allenava l'Inter – definì il Mondiale per club (che allora vinse il Milan) il "Torneo dell'amicizia".

Riccardo Marchese

Annunci

Pubblicato il 19 dicembre 2010, in Senza categoria con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: