F1 – E se i podi non bastassero?

In Giappone è doppietta Red Bull con Vettel davanti a Webber e Alonso terzo. Per lo spagnolo più che i podi nelle ultime tre gare servirà finire davanti al duo di avversari diretti. Magari con una vittoria…

 La pioggia fa slittare le qualifiche, in corsia box ci si diverte così. Il format tutto in sei ore piace, e non poco, alla Red Bull. Sabato niente qualifiche, piove a dirotto, l’acqua scorre torrenziale in pista tanto che alcuni meccanici si divertono a varare nella corsia box un parallelo mondiale per imbarcazioni in lattine. Qualifiche rinviate alla domenica mattina giapponese, sabato notte inoltrato in Italia. Poche storie le Red Bull sono più veloci: Vettel in pole, Webber a suo fianco; Alonso parte quarto, Hamilton ottavo (penalizzato per la sostituzione del cambio), l’altra Ferrari si perde a metà gruppo.

Inizio caotico, Massa completa il suo week end perfetto – quello in cui aveva dichiarato di non correre per aiutare il compagno, né tantomeno di sentirsi una seconda guida per il futuro – toccando Liuzzi e mettendo fine alla gara di entrambi.
In testa le Red Bull non si lasciano sorprendere (in verità Webber sì, ma la gara di Kubica che lo beffa in partenza dura pochi giri). Alonso non mette mai in pericolo la terza piazza aspettando che, magari come in Turchia, i due compagni-rivali se la giochino fino in fondo col coltello fra i denti.
Stavolta niente regali, ma neppure ordini di squadra a dimostrazione che in Red Bull il mondiale è ancora un affare per due. Vettel-Webber-Alonso è il podio, con l’australiano che raggiunge quota 220 punti in classifica iridata, +14 sul compagno e lo spagnolo. L’impressione è che lo stesso terzetto si giocherà anche il titolo; Hamilton è a 28 punti dalla vetta, doppiamente penalizzato dal cambio qui a Suzuka – nel finale non entrava più la terza marcia.

Tre gare alla fine, ma ora svelti ad avvertire Alonso: tre podi potrebbero non bastare!

Riccardo Marchese
(per stadiosport.it)

Annunci

Pubblicato il 11 ottobre 2010, in Senza categoria con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 3 commenti.

  1. sarebbero bastati caro rick!

  2. No, tre podi non sarebbero bastati anche se poi in Corea la vittoria era pure arrivata…

  3. Anzi a ben vedere il titolo si sarebbe tinto di rosso anche senza la vittoria in Corea, dunque con tre podi (2°,3°,2°). Revisionismo aritmetico…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: