F1 – Gli azzardi di Hamilton

Nella notte di Singapore trionfa la Ferrari di Fernando Alonso. Sul podio le due Red Bull, Hamilton out. Per l'inglese è il secondo ritiro consecutivo.

Gp singapore: scenari mozzafiato ma il circuito deludeIl parziale degli ultimi due appuntamenti del mondiale di Formula1 non lascia scampo: Alonso batte Hamilton 50 a 0. Monza e Singapore: due vittorie per lo spagnolo della Ferrari, due ritiri per l’inglese della McLaren. E che ritiri! In Italia la sua corsa è durata poche curve, contatto con Massa e danneggiamento alla sospensione posteriore sinistra; nella splendida cornice notturna della Marina Bay (confermata l’equazione panorama spettacolare uguale tracciato noioso) ennesimo azzardo non pagato, questa volta in azione di sorpasso su Webber a metà gara.

Errori pesanti quelli di Hamilton in un campionato estremamente equilibrato (ora Webber ha 11 punti di vantaggio su Alonso e 20 sullo stesso inglese a quattro gare dalla fine), errori che si ripetono e che riportano alla mente quelli fatali del 2007 (insabbiamento in Cina e sciagurato primo giro in Brasile). Finì meglio l’anno dopo – non parlatene a Massa… – ma non mancarono situazioni al limite del ridicolo come il tamponamento in corsia box ai danni della Ferrari di Raikkonen durante il Gp del Canada.

L’aggressività di Hamilton è ormai il suo marchio di fabbrica, ma spesso rischia di diventare un vero limite. Situazione attuale a parte (dove la scelta della cautela sarebbe stata d’obbligo) l’interrogativo a monte è di livello generale: meglio accontentarsi o rischiare per avere di più? La saggezza popolare non può esserci d’aiuto più di tanto, anzi, si va dal “Chi si accontenta gode” a “Chi non risica non rosica”. Lui, Hamilton, sembra aver deciso da tempo da che parte stare.


Riccardo Marchese
(per stadiosport.it)

Annunci

Pubblicato il 29 settembre 2010, in Senza categoria con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 4 commenti.

  1. definire un errore qll di hamilton mi sembra un azzardo….mi pare ke lui il sorpasso l'aveva già effettuato!!!!

  2. non sono del tutto d'accordo, io direi che era ancora in fase di sorpasso. Sicuramente Hamilton prende la curva davanti, ma Webber è all'intero (anche se fuori dalla traiettoria ottimale). E comunque ne approfitto per un'ulteriore considerazione sull'incidenza del caso (o della sfortuna se volete) negli ultimi due ritiri dell'inglese: episodi simili in cui Hamilton gioca due ruoli diversi: a Monza è all'interno, a Singapore all'esterno, ma in entrambi i casi il contatto dice male a lui.

  3. Non ho ancora capito se tutto ciò dipenda dal fatto che in determinate situazioni vengono scoperti i limiti di Hamilton, o se piuttosto sia uno che 'se la rischia' e gli va male…

  4. utente anonimo

    basta vedere il camera-car di lewis e ve ne rendete conto….a Monza è tutto suo l'errore, ma a Singapore NO!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: