Budapest 2010 – Fondo, tuffi e Fede. Ecco chi ci salverà

Dopo le otto medaglie del fondo arriva l'oro dai tuffi con Tania Cagnotto dal trampolino da un metro. Prima medaglia in piscina con Scozzoli, bronzo nei 100 rana. Aspettando Federica Pellegrini.

Dopo solo quattro anni si torna a Budapest per la 30.a edizione dei Campionati Europei di Nuoto, si torna ai costumi tradizionali cercando di dimenticare in fretta la deriva "tecnologica" dei superbody. Difficile: i record restano e appare inconcepibile che non si arrivi neppure alla postilla del con o senza. In quest'ottica un piccolo capolavoro lo ha realizzato il francese Camille Lacourt, oro nei 100 dorso con il nuovo record europeo (52"11).

CORSIE Per l'Italia non sarà un Europeo facile, almeno in piscina. Alessia Filippi lo ha già chiuso non qualificandosi alla semifinale dei 200 dorso, la staffetta veloce è finita ai piedi del podio e dopo 7 edizioni non c'è un azzurro fra i medagliati dei 400 stile libero. La prima gioia tintinnante è arrivata con Fabio Scozzoli (1'00"41 nuovo primato personale), terzo nella gara dei 100 rana, vinta con un gran tempo dal norvegese Dale Oen (59"20). 
Scenderà in acqua domani mattina Federica Pellegrini con la batteria degli 800 sl, la sua nuova distanza (oltre ai 200 e i 400). Per il pomeriggio attese rivolte ai 1500 sl maschili con Samuel Pizzetti qualificato con il miglior tempo (15'03"32) e Federico Colbertaldo con il quinto. Finali anche per Gianluca Maglia nei 200 sl e Michela Guzzetti nei 100 rana (prima delle escluse Chiara Boggiatto).

TANIA Rinnovamento in piscina, conferme nei tuffi. Tania Cagnotto ha fatto sua la prima medaglia d'oro in palio sfiorando la soglia dei 300 punti (299.70) nella gara del trampolino da un metro. Per la bolzanina – che ha preceduto la svedese Anna Lindberg e la russa Anastasia Pozdniakova – si tratta della decima medaglia europea, la sesta d'oro. Una collezione cominciata a Berlino nel 2002 e impreziosita dalle quattro medaglie mondiali.
Quarto posto per Maria Marconi (272.15 punti), che dopo una stagione tribolata non è riuscita a difendere l'argento conquistato un anno fa a Torino.
Domani metro maschile con Christopher Sacchin (argento un anno fa) e Michele Benedetti.

FONDO Riempire la dispensa in attesa della crisi. Il bottino del nuoto di fondo non era mai stato così ricco: due ori, quattro argenti e due bronzi. Addirittura una tripletta nella 5 km maschile con Luca Ferretti, Simone Ercoli e Simone Ruffini. Doppietta personale per Valerio Cleri (oro nella sua 25 e argento nella 10 km), due medaglie anche per Ercoli e Ruffini, argento nella prova a squadre con Rachele Bruni. Da rimarcare poi la tenacia di Giorgia Consiglio: squalificata nella 5 km ha reagito prendendosi un argento nella 10 e si presenterà con il terzo tempo d'ingresso nei 1500 sl. Con i suoi 20 anni è un'atleta su cui puntare per il futuro.
A completare il quadro il bronzo di Martina Grimaldi nella maratona delle acque. Nel complesso va un plauso ad un gruppo straordinario dedito al lavoro e – in chi va in acqua – anche al sacrificio.

Il sito ufficiale di Budapest 2010

Omega Timing: risultati e tempi ufficiali

Lo speciale Europei del sito Fin – Federazione Italiana Nuoto

Gli Europei di nuoto 2010 su Wikipedia

Riccardo Marchese

Pubblicato il 10 agosto 2010, in 2010, Budapest 2010, Nuoto, Tuffi con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: