Rossi e il rivale in casa

Lorenzo vince in Spagna e si candida come maggior avversario di Rossi, terzo a Jerez. In Moto2 successo di Toni Elias, completa la tripletta spagnola Espargaro in 125.

Rossi e LorenzoIl Gp di Spagna disputatosi a Jerez, il primo dei quattro che si correranno nella penisola iberica durante la stagione (a Catalogna e Comunità Valenciana si è aggiunto da quest’anno il Gp d’Aragona), ci ha consegnato un Lorenzo in forma smagliante. Vittoria davanti al connazionale Pedrosa e al compagno-rivale Rossi. Un successo festeggiato dal numero 99 con un pizzico di euforia di troppo, tendente quasi all’istinto suicida: un tuffo in uno dei laghetti che fanno da cornice al circuito, senza considerare i chili di peso di tuta e casco. Fortunatamente è finita bene, con salvataggio e lieto fine del primo posto provvisorio in classifica. Valentino, infatti, per ora insegue, anche se solo per cinque punti; già più lontano invece Stoner, quinto a Jerez alle spalle dell’altra Ducati, quella guidata da un ritrovato Hayden. Una classifica che vale comunque poco o nulla quando di gare da disputare ne mancano ancora 16!

Più interessante rispolverare invece i dati dell’ultimo mondiale per scoprire che se Lorenzo finisce la gara (e per fortuna dei suoi avversari non le finisce tutte) il podio è assicurato. Nel 2009 tale regola è stata infranta solo una volta, in Malesia, nella penultima prova della stagione (Lorenzo quarto nel giorno del nono uovo-mondiale di Valentino).
La vera differenza quindi fra i due piloti Yamaha la fanno i ritiri: nei due anni in MotoGp (questo è il terzo affianco a Rossi) lo spagnolo non ha visto la bandiera a scacchi ben nove volte (otto ritiri più una non partenza per infortunio) contro la sola uscita definitiva del “Dottore”, ad Indianapolis 2009.
Chissà cosa ne penserà poi di questa statistica Casey Stoner, il cascatore per antonomasia del circus – non peraltro detto “Rolling Stoner” dai tempi della 250. L’australiano nello stesso arco di tempo si è ritirato solo due volte (non partendo in quattro gare lo scorso anno per problemi fisici). In questo mondiale conduce una caduta a zero, ma le occasioni per il sorpasso dello sciagurato Lorenzo – laghi esclusi – sono ancora tante.

Riccardo Marchese

Annunci

Pubblicato il 6 Mag 2010, in Senza categoria con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: