Sorteggio Mondiale – Scrutando il destino

Venerdì 4 dicembre, Città del Capo: il primo mondiale africano nella storia del calcio è pronto a scrivere parte della sua storia.

Comporre i gironi, mettere il nome delle nazionali partecipanti in quella griglia che porta dritti al titolo. Perché se è vero che le sfide decisive sono inevitabilmente gli scontri diretti (dunque dagli ottavi in poi), è pur vero che il cammino di una nazione e i suoi incroci (pericolosi o meno) li sapremo già venerdì.
L’Italia è in prima fascia, con noi i padroni di casa Sudafricani – inseriti già nel gruppo A per giocare la gara inaugurale – e le prime sei squadre del ranking Fifa di ottobre 2009: Brasile, Spagna, Olanda, Germania, Argentina, Inghilterra.
Grida allo scandalo la Francia. I transalpini erano speranzosi che la Fifa avesse considerato il ranking di novembre (con loro e il Portogallo più avanti di Inghilterra e Argentina) ed ora sono convinti di essere stati puniti per la mano “malandrina” di Henry. Più chiarezza dall’organismo che organizza il mondiale non guasterebbe.
Per la creazione delle altre tre fasce si è seguita la variabile geografica. Nell’urna 2 le squadre asiatiche (Australia, Giappone e le due Coree), le centroamericane (Usa, Messico, Honduras) e la Nuova Zelanda, rappresentante dell’Oceania.
Nell’urna 3 vanno le cinque africane (Camerun, Costa d’Avorio, Algeria, Nigeria e Ghana) e le tre restanti sudamericane (Cile, Paraguay, Uruguay); infine nella quarta tutte le europee escluse le teste di serie (Francia, Portogallo, Svizzera, Grecia, Serbia, Danimarca, Slovacchia e Slovenia).

SULLA CARTA Vista la suddivisione per zone geografiche i pericoli sono un po’ ovunque. Dalla seconda urna pescheremmo volentieri Corea del Nord, Honduras o Nuova Zelanda (anche se questi ultimi ci hanno fatto soffrire in amichevole a giugno). Meglio evitare gli Usa (ricordando anche la loro buona Confederations Cup) e la solida Australia.
Urna 3: difficile scegliersi un avversario, pistola alla tempia Algeria o Nigeria. La Costa d’Avorio trascinata da Drogba e il Paraguay di Cabanas (possibile sorpresa del torneo) le temibili.
Chiudiamo con l’urna 4, in cui spiccano Francia e Portogallo. L’ideale sarebbe una fra Grecia e Slovenia, ma vuoi mettere ritrovare Domenech…

Riccardo Marchese

Pubblicato il 2 dicembre 2009, in Senza categoria con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: