Pellegrini senza limiti

Dopo l’oro con record del mondo nei 400 sl Federica Pellegrini ottiene lo stesso risultato nei 200. Per l’Italia è il terzo oro nelle sole gare in vasca, non era mai successo ad un Mondiale!  

Federica Pellegrini, 22 anni. Ansa

1’52”98. Questo non si cancella più. Tolti i supercostumi – come sembra che sarà – ci vorranno dei decenni per scendere di nuovo sotto il muro dell’1’53” nei 200 stile femminile. Ma è ovvio che oltre al "mezzo tecnologico" Federica c’ha messo del suo, altrimenti non si spiegherebbe un vantaggio di quasi due secondi (1”98) sull’americana Schmitt, argento, e di 2”66 sull’altra statunitense Vollmer, medaglia di bronzo.

MI FERMO Una gara – l’ultima individuale nel mondiale come dichiarato dalla stessa Pellegrini – condotta in modo esemplare, senza strafare all’inizio e con parziali da 50 metri mai sopra ai 29 secondi. Un passaggio a metà fatica di 55”60 che chiamerebbe a un crono importante nei 100. Ma per Federica e tutti noi va bene così. Niente sfida neppure con la Filippi negli 800, ma va benissimo così. Magari il massimo sarebbe se domani entrambe riuscissero a costruire qualcosa di importante nella staffetta lenta.

"FENOMENE" Pellegrini più Filippi uguale già 3 ori e non è ancora finita. L’Italia si ritrova con due atlete straordinarie che portano il nuoto azzurro ad altezze mai raggiunte prima. Ma occhio a sbalordirsi troppo. Il movimento italiano non può essere solo Federica e Alessia come è stato purtroppo finora a Roma. La squadra maschile è in grande affanno, non arrivò a medaglie a Pechino la scorsa estate e faticherà a farlo qui nel mondiale di casa: bruciate le carte Terrin e Magnini (quest’ultimo fuori in semifinale con il 9° tempo nei suoi 100 sl) restano Marin nei 400 misti e Colbertaldo (buon 4° negli 800 con il nuovo record europeo) nei 1.500, mentre per la staffetta 4×200 sl si prevede un epilogo senza gloria.
In definitiva con lo stesso numero di gare disputate a Melbourne 2007 gli italiani in finale furono 8, qui a Roma 5. Si perde in quantità, ma si centuplica il valore del raccolto, un argento e un bronzo contro tre ori. Ritraducendo l’Italnuoto è meno squadra ma ha trovato due "fenomene".

Il sito ufficiale dei Mondiali di Nuoto Roma2009

Riccardo Marchese

Annunci

Pubblicato il 29 luglio 2009, in Senza categoria con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 3 commenti.

  1. Meno male che ci sono le ragazze!!! A parte le battute, buona gara per Colbertaldo che ce l’ha messa tutta ma non penso potesse fare di più con quegli avversari (speriamo per i prossimi anni), ora vedremo se riuscirà a regalarci un podio sui 1500.. E speriamo in Marin..

  2. P.S. Grandissima Fede!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. Anche oggi Federica ha fatto il numero portando la staffetta 4×200 dall’8° posto fino ai piedi del podio. La Filippi ha fatto secondo me cmq bene (1’56”97) tenendo conto che ormai è una mezzofondista. Peccato l’avvio della Spagnolo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: