Tre bronzi e qualche centesimo di troppo

Ai Mondiali di nuoto di Roma arrivano le prime medaglie per l’Italia. Terzo posto per Tania Cagnotto nella gara del trampolino da 3 metri, per Martina Grimaldi nella 10 Km di fondo e per Beatrice Adelizzi nel nuoto sincronizzato.

Tania e il suo terzo bronzo mondiale consecutivo. (Roma2009)

Questione di centesimi. A volte in più a volte in meno, fatto sta che l’Italia delle acque (aspettando l’esordio del nuoto fra le corsie) ha perso sul fino di lana sei medaglie. I quarti posti fanno male e si sa, ma metterne in fila una serie abbastanza lunga diventa masochistico.
Hanno cominciato i fratelli Marconi, restando per fortuna il caso limite: quarti nel trampolino da 3 metri sincro a soli 9 centesimi dal Canada, un niente. Quarta anche la Cagnotto da un metro, ma stavolta lontana qualche punto. Quarta Beatrice Adelizzi nel solo tecnico, con il podio un punto e mezzo più in là (ma poi entrambe come vedremo hanno saputo rifarsi).
Ancora nel sincronizzato quarta la squadra italiana nel libero combinato, sempre dietro all’incubo Canada per mezzo punto esatto. Neanche a dirlo ha pagato dazio alla regola del quarto posto anche il nuoto di fondo: nella 5 Km maschile ai piedi del podio resta Luca Ferretti, nella 10 Km tocca a Valerio Cleri che avrà occasione di rifarsi nella 25 Km.

Tanto legno prima dei podi dunque, arrivati per fortuna a salvare il bilancio di questa prima settimana di mondiale italiano.

TRIS CAGNOTTO No, non alludiamo ancora alla splendida impresa dei tre ori conquistati all’Europeo di Torino in aprile (1 m, 3m e sincro da 3m), ma forse a qualcosa di più importante. Per il terzo mondiale di fila Tania Cagnotto è sul podio del trampolino da 3 metri. Da Montreal a Roma passando per Melbourne, tre bronzi che rappresentano un terzo del totale delle medaglie conquistate dall’Italia dei tuffi ai mondiali.
Una Cagnotto non brillantissima quella vista nella splendida cornice del Foro Italico, mai sopra i 70 punti di parziale per singolo tuffo in finale, ma comunque capace di migliorarsi ad ogni serie: 321 punti nelle eliminatorie, 334 in semifinale e infine i 341 che hanno portato alla medaglia.
La situazione ambientale non era comunque facile, il pubblico a favore ha giocato più contro che pro: quel boato a pochi secondi da ogni tuffo spaventava letteralmente, parole di Tania stessa. Peccato per l’argento andato alla canadese Heymans (346 p.) nel giorno in cui la seconda delle cinesi, la He Zi, ha sbagliato un tuffo.

COMUNQUE CINA Chi non ha sbagliato è stata la dominatrice della specialità, l’eterna Guo Jingjing. Quello di Roma è per lei il quinto oro consecutivo ai mondiali, con i naturali intermezzi di due ori olimpici ad Atene e Pechino. Il tutto moltiplicato per due, perché Guo Jingjing quando ha vinto la gara individuale ha sempre bissato nel sincro. Il totale è di 13 ori consecutivi – bottino migliorabile qui a Roma proprio col sincro – a cui possiamo aggiungere le tre medaglie dell’adolescenza: i tre argenti conquistati fra il mondiale di Perth ’98 e l’Olimpiade di Sidney 2000. Dovesse ritirarsi davvero questa volta (chissà se glielo permetteranno) non ci resterà che applaudire una straordinaria atleta imbattuta nelle gare che contano dal 2001.

GRIMALDI E ADELIZZI C’è gioia per tutti. Dopo la medaglia dai tuffi timbrano anche il fondo e il sincronizzato. Dalle acque libere spunta il viso rotondo di Martina Grimaldi, terza nella 10 km a solo un secondo e mezzo dalla vincitrice, la britannica Payne (giusto per aumentare i rimpianti). Prima medaglia mondiale come per Beatrice Adelizzi che finalmente nella gara del solo libero sale sul podio dopo aver concluso al quinto posto il duo insieme a Giulia Lapi e al quarto posto la gara del solo tecnico. 

Fiduciosi nel nuoto, l’unica disciplina che potrebbe restare a secco pare la pallanuoto, dove è in atto, da un po’ per la verità, un ricambio generazionale.

Il sito ufficiale dei Mondiali di Nuoto Roma2009

Riccardo Marchese

Pubblicato il 23 luglio 2009, in Senza categoria con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: