Il punto sulla A

Cordoba, Figo e Cesar festeggiano il gol dell'1-0. AfpDopo dieci giornate è tempo di un primo bilancio per il campionato di massima serie.

VETTA-CHAMPIONS Davanti a tutti, come ormai da un anno a questa parte, c’è l’Inter (24 punti con 7 vittorie e 3 pareggi) con 3 lunghezze di vantaggio sulla Roma, che da un anno continua ad inseguire. 
A braccare i giallorossi ecco la coppia Juventus – Fiorentina (20 p.), probabile duello per un posto in Champions, sempre che il Milan staccato a quota 13 riesca a risalire (i segnali ci sono: 0-5 in casa della Samp nell’ultimo turno).

UEFA-CENTRO Solitaria al quinto posto veleggia l’Udinese di Marino (18 p.) forte di un attacco che per quantità ma soprattutto per prospettiva non ha rivali (Di Natale, Quagliarella, Asamoah, Floro Flores, Pepe e il giovanissimo Paolucci).
In zona UEFA sorprende l’Atalanta allenata da Gigi Del Neri che precede di un punto  il trio Napoli, Catania, Palermo. I partenopei escono rafforzati dal terribile ciclo di ottobre (Inter, Roma, Juventus, Fiorentina) mentre gli etnei viaggiano da 6 turni in perfetta media inglese. Non brilla invece il Palermo al quarto pareggio consecutivo con un gioco contestato dai tifosi. 

CENTRO-SALVEZZA A quota 13 ecco il Genoa appaiato con i campioni d’Europa rossoneri destinati però alla sicura risalita. Dietro il grifone e il diavolo ci sono Torino e Sampdoria (11p.) legate da un comune percorso altalenante.
Continuando a scendere: Parma e Lazio 10; Cagliari 9; Siena e Empoli 8 prima di arrivare alla più staccata coppia che chiude la classifica, Livorno e Reggina con 5 punti. Proprio queste due formazioni sono le uniche ad aver cambiato allenatore. In Toscana via Orsi è arrivato Camolese che vincendo la sua prima partita a Reggio Calabria ha fatto saltare la panchina di Ficcadenti.

Riccardo Marchese

Annunci

Pubblicato il 1 novembre 2007, in Senza categoria con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 6 commenti.

  1. utente anonimo

    cosa dici rick? l’attacco dell’udinese non ha rivali, allora cosa ne pensi di ibra, cruz, crespo, suazo ed adriano. é nettamente superiore

  2. Se avessi letto con attenzione ti saresti accorto che io parlavo soprattutto di quantità. Sei attaccanti di quel livello e tutti di prospettiva (tranne il 30enne Di Natale) non li vedo da nessuna parte.

  3. Se avessi letto con attenzione ti saresti accorto che io parlavo soprattutto di quantità. Sei attaccanti di quel livello e tutti di prospettiva (tranne il 30enne Di Natale) non li vedo da nessuna parte.

  4. utente anonimo

    bravo rick, ti sei reso conto dell’errore e hai corretto

  5. Beh chiaramente la qualità dell’Inter è un altra storia… ma ripeto, quantità e potenzialità per l’attacco dell’Udinese sono caratteristiche innegabili. Quindi sì, il termine prospettiva rende tutto più chiaro.

  6. Beh chiaramente la qualità dell’Inter è un altra storia… ma ripeto, quantità e potenzialità per l’attacco dell’Udinese sono caratteristiche innegabili. Quindi sì, il termine prospettiva rende tutto più chiaro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: