Italia “mission possible”

Shovkovskiy è battuto per la seconda volta e Toni può liberare la consueta esultanza. Ansa
La rincorsa azzurra ad un posto per l’Europeo 2008 è partita. Dopo il disastro settembrino, pari interno con la Lituania e sconfitta in Francia, arrivano due successi fondamentali su Ucraina e Georgia che ci portano a quota 7 in classifica. Vittorie importanti ma ovviamente non risolutive visto che Francia e Scozia guidano il girone con 9 punti e la stessa Ucraina ne ha 6 con una partita in meno. L’equilibrio del nostro raggruppamento è confermato dal fatto che dopo solo quattro giornate non c’è più una squadra imbattuta. Situazione questa che non si verifica in nessun altro girone di qualificazione.
Nonostante il buon esito del doppio impegno la nazionale di Donadoni continua a destare perplessità. Contro gli ucraini a Roma siamo riusciti a sbloccare il risultato solo su rigore, con Oddo al primo centro in azzurro, arrotondando nel finale con Toni; in Georgia passati in vantaggio, gol di De Rossi con evidente responsabilità del portiere, ci siamo lasciati riprendere ed abbiamo rischiato di andare sotto sul finire del primo tempo, clamoroso palo a Buffon battuto. Nella ripresa siamo tornati a mettere la testa avanti solo dopo essere rimasti in superiorità numerica, bel gol di Camoranesi, chiudendo definitivamente il conto con Perrotta.
A non convincere sono anche alcune scelte del c.t. come quella di lasciare a casa la coppia del futuro Cassano-Gilardino, esclusi addirittura dai 25 convocati.
Funziona invece a centrocampo De Rossi, tra i migliori in entrambe le uscite con tanto di numero 10 sulle spalle, eredità momentanea aspettando il ritorno di Totti.
Nome nuovo che esce da queste due sfide è quello di Antonio Di Natale, decisivo da subentrato contro l’Ucraina e promosso titolare con la Georgia, il giocatore in forza all’Udinese ha dimostrato di essere in buona forma, “complicando” ancor di più le scelte future di Donadoni.
Riccardo Marchese
 
Annunci

Pubblicato il 13 ottobre 2006, in Senza categoria con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: